II - La casa dei romani

I modulo:
 
lezione introduttiva 
II modulo: 
laboratorio nelle sale del museo 
III modulo: 
il mosaico

Lezione introduttiva.
La lezione ha lo scopo di far conoscere e comprendere la strutturazione di una tipica casa romana. Con l’ausilio di fotografie, di piante e di disegni ricostruttivi, si presentano gli ambienti caratteristici di una domus (l’atrio, il tablino, i cubicoli, il peristilio, gli ambienti di servizio, i triclini), spiegandone funzioni e significato. Vengono inoltre illustrati il mobilio, gli oggetti di uso quotidiano (servizi da mensa, vasellame da cucina, contenitori per derrate alimentari, vetri) e l’apparato decorativo delle domus (affreschi parietali, mosaici). Alla fine della lezione è previsto un gioco-verifica sull’argomento.
Durata 1 ora e mezza.

Laboratorio nelle sale del museo.
Per scoprire le testimonianze relative alla casa dei Romani ai ragazzi viene affidata la realizzazione di schede sui reperti (mosaici, frammenti architettonici, arredi, etc.) conservati nel Museo Archeologico Nazionale di Cividale.
Durata 1 ora.

Il mosaico.
Con una breve lezione introduttiva si intende definire le caratteristiche del mosaico greco-romano e presentare gli strumenti necessari e i materiali impiegati nell’esecuzione di pavimenti musivi. La seconda parte del modulo prevede, poi, la realizzazione da parte degli alunni di una riproduzione “semplificata” di un mosaico romano su supporto di compensato e con vere tessere musive. Gli alunni lavorano a coppie o in piccoli gruppi per eseguire o mosaici con motivi iconografici diversi, o parti di un solo mosaico che saranno poi assemblate in un unico grande “pavimento musivo”. Lo scopo del modulo è di avvicinare concretamente i ragazzi a uno degli aspetti più caratteristici della casa romana.
Durata 2 ore.